La mia prima esperienza lesbo con una mia amica

banner 899 erotico

La mia prima esperienza lesbo con una mia amicaLa mia storia si avvicina a quella di tante altre ragazze in età adolescenziale che si avvicinano al sesso. Avevo 16 anni quando le mie amiche iniziarono a parlare di sesso e ben presto mi resi conto che ero l’unica a non averlo ancora sperimentato nella pratica. Per non sentirmi esclusa un giorno raccontai loro che lo avevo fatto con un tipo del quinto liceo e tutte rimasero affascinate dalla mia storia.

Dissi che eravamo usciti insieme e che a fine serata ci eravamo appartati in macchina. Mi ricordo che dissi loro che fui io a prendere l’iniziativa iniziando prima a sbottonare i suoi pantaloni per poi chinarmi su di lui ed iniziare a leccare delicatamente la cappella del suo cazzo.

Mi spinsi oltre e lo feci entrare tutto nella mia bocca iniziando a muovere velocemente la mia testa su e giù, mentre lui mi teneva i capelli e gemeva di piacere.

Ricordo lo sguardo attento e coinvolto delle mie amiche mentre raccontavo loro ogni dettaglio. Continuai raccontando al loro che quella stessa sera per la prima volta mi feci leccare anche la figa e descrissi loro la sensazione di piacere che in realtà stavo solo immaginando. Conclusi il racconto descrivendo ogni particolare di come mi aveva scopato subito dopo.

Devo ammettere che fui bravissima a raccontare questa storia tanto che convinsi tutte le mie amiche che si trattasse di una cosa vera, tutte tranne Roxana, una ragazza di origine rumena che era in Italia da anni. Un pomeriggio andai a casa sua a studiare e mi chiese quanto di vero ci fosse nella storia che avevo raccontato in sua presenza.

Inizialmente provai a convincerla che era tutto vero ma, lei insistette a tal punto da farmi confessare che in realtà mi ero inventata tutto e che non conoscevo nessuna delle sensazioni che avevo descritto.

Lei sorrise e disse che se lo immaginava poi iniziò a guardarmi in modo strano e pochi istanti dopo mi lasciò di stucco chiedendomi se volevo sentire la sensazione della sua lingua sulla mia fica, perché quella avrebbe potuto farmela provare anche lei.

Mille pensieri mi passarono per la testa in quel momento ma, per la curiosità non riuscii a dire di no ed accettai. Iniziai a spogliarmi e fece la stessa cosa anche lei. Mi sdraiai sul letto. Ricordo la sua lingua e le sue morbide labbra baciarmi il collo, i capezzoli ed il ventre.

Si soffermò per un po’ e poi riprese la sua discesa fino ad arrivare alla mia fica. Delicatamente con le sue mani mi allargò le gambe e pochi secondi dopo sentii la sua lingua cominciare a muoversi piano intorno al mio clitoride.

Ogni colpo di lingua era una sensazione intensa di piacere. Più me la leccava e più ne volevo. Iniziò a giocare con il buchetto ed io che avevo una voglia tremenda di sentire la sua lingua più dentro le misi una mano sulla testa e la spinsi di più.

Iniziai a gemere di piacere, ero bagnatissima e le dissi che volevo essere penetrata. Lei si leccò le dita ed in quell’istante mi resi conto che di li a poco probabilmente avrei perso la mia verginità ma, ero talmente vogliosa ed eccitata di sentire le sue dita dentro di me che non mi importava se la mia prima volta sarebbe stata con una donna anziché con un uomo.

 

Chiusi gli occhi e sentii le sue dita entrate lentamente. Inizialmente sentii un lieve dolore ma pochi istanti dopo solo piacere estremo.

Muovevo il bacino accompagnando i movimenti della su lingua e delle sua dita cercando di farli entrare il più possibile dentro di me.

Roxana sembrava una di quelle troie viziose e perverse che sono in grado di far godere come porche le loro amiche e che fino a quel momento avevo visto solo su qualche video porno nel cellulare.

Improvvisamente sentii la sua lingua riprendere a leccarmi il clitoride mentre le sue dita continuavano a penetrarmi forte. Il mio corpo fu invaso da formicolii implacabili e provai un piacere che fino a quel momento non avevo mai provato.

La mia amica Roxana continuò sempre più forte e rallentò solo quando urlai e la sua bocca fu invasa dal mio liquido. Lei rimase lì e delicatamente e leccò ed ingoiò tutto.

Lei leccò tutto e lo ingoiò, quando tirò fuori le dita dalla mia figa, vidi tutto il risultato del mio piacere, mi guardò negli occhi e le leccò via tutto dalle mie dita.

Fu la mia prima scopata e ripensandoci non avrei mai creduto che la mia priva volta sarebbe stata con una ragazza oltretutto rumena e molto spinta e provocante ma, confesso che non lo rimpiango.

Dopo questa prima esperienza feci sesso con un ragazzo ed anche in quel caso devo dire che mi piacque molto. Sono bisessuale? Non saprei. Oggi ho 18 anni ed ancora sto cercando la risposta ma, quello che posso dire con certezza è che il sesso mi piace da morire.