Mia moglie si fa sfondare il culo da uno sconosciuto

banner 899 erotico

donna inculata al parcoMi chiamo Alberto ed ho 36 anni, da circa 2 sono sposato con Giovanna, 34 anni, una milf bellissima di cui mi sono innamorato quando ero ancora un giovanotto.

Siamo stati una coppia sempre fedele e nessuno dei due ha mai avuto il desiderio di fare sesso con altre persone, nonostante il fatto che dopo la nascita di nostro figlio lei mi abbia fatto per lo più seghe o pompini e poche volte il sesso vero e proprio

Negli ultimi periodi notai che tornava a casa dal lavoro sempre più tardi ed alle mie domande rispondeva sempre che aveva dovuto fare gli straordinari perché il capo le aveva lasciato un volume enorme di lavoro io non ci credevo molto ma, lasciai correre.

Un sabato mattina mi lasciò nostro figlio dicendo che sarebbe dovuta andare dall’estetista e che ci avrebbe messo quasi tutta la mattinata. Tornò infatti dopo 5 ore, le chiesi come mai ci avesse impiegato tanto e mi spiegò che aveva partecipato ad un corso sulla tecnica dei massaggi.

Da quel giorno iniziò ad andare sempre più spesso a questo fantomatico corso ed una mattina decisi di lasciare nostra figlia a mia madre e seguirla per scoprire cosa realmente facesse.

La vidi entrare in un bar, un uomo le si avvicinò la baciò con passione e le toccò il culo, lei era felice e sorridente.

Salirono in auto e dopo dieci minuti si fermarono in un parco abbastanza isolato, si stesero a terra e iniziarono a baciarsi e spogliarsi, io mi nascosi dietro alla loro macchina per vedere meglio cosa stava accadendo.

Ricordo che quell’uomo iniziò a leccare la fica di mia moglie, la stava penetrando con due dita mentre passava la lingua sul clitoride, lei si aggrappava ai suoi capelli e gemeva dal piacere. Dopo poco, l’uomo si sdraiò a terra e la invitò a farsi fare un pompino, lei iniziò a leccarlo prima delicatamente e pò se lo mise tutto in bocca. Sembrava che non desiderasse fare altro per tutto il giorno.

Erano entrambi eccitatissimi. Ad u tratto mia moglie si alzò e si mise a pecora, allargando bene le gambe. Lui non esitò ad alzarsi per penetrarle il culo. Entrò col suo cazzo grosso con estrema facilità quindi dedussi subito che non era la prima volta nel culo per mia moglie.

Lei godeva come una troia in calore ed era palese che non sentisse alcun dolore mentre si faceva inculare perchè e ad ogni colpo di reni dell’uomo lei gli chiedeva di affondare il cazzo con più forza e senza pietà.

In quei momenti provai rabbia e gelosia ma, allo stesso tempo anche grande eccitazione. Mi resi cnto che potevo scegliere di avvicinarmi ed irrompere con una scenata di gelosia oppure accontentare il mio cazzo duro e farmi una sega mentre guardavo per la prima volta mia moglie che si faceva infilare il cazzo nell ano dal suo amante.

Iniziati a masturbarmi mentre vedevo quell’uomo inculare mia moglie, non ci mise molto a raggiungere l’orgasmo ed inondarla di sborra, mentre lei godeva ed ansimava come una cagna in calore.

Si baciarono e pensai che tutto fosse finito, invece mi meravigliai nel vedere che mia moglie, ancora desiderosa di cazzo, si mise in ginocchio e ricominciò a fargli un pompino. Ci volle poco a far si che il cazzo del suo amante fosse di nuovo duro e pronto nuovamente ad incularla.

Decisi di non dirle mai niente ma, da quel giorno iniziai a seguirla e farmi le seghe mentre si vedeva con il suo amante per prenderlo nel culo senza dolore alcuno. Una volta a casa poi la obbligavo a farmi dei pompini con ingoio senza accettare rifiuti di alcun genere.