Storia di un incontro sexy da raccontare…

lecca culo ad uomo e fa una segaLucio l’ho conosciuto tramite un annuncio che ho inserito in uno di quei siti di incontri occasionali. Ci siamo sentiti ed anche se non abitiamo molto vicini, abbiamo deciso di darci appuntamento un sabato pomeriggio, in un hotel nel pressi della stazione centrale di Bologna per un incontro mordi e fuggi. Dopo i primi classici istanti di imbarazzo, sapendo entrambi il motivo dell’incontro, iniziammo a spogliarci.

Ovviamente ognuno è curioso di scoprire com’era fatto l’altro perché le foto degli annunci, … Continua a leggere

Giochi erotici in macchina

poliziotta fa un pompino in autoChi non ha mai fatto sesso o giochi erotici in macchina? Per necessità, per trasgressione, per passione irrefrenabile… sono svariati i motivi che possono portarti a questo. Lo spazio ridotto e riservato ma, allo stesso tempo pubblico è fonte di ispirazione per molti che hanno voglia di trasgredire un pò dalla routine quotidiana del sesso con il proprio partner.

Soprattutto i giovani che non abitano sotto lo stesso tetto o le coppie clandestina vivono momenti di passione irrefrenabile all’interno … Continua a leggere

Voglia di stare sola, o quasi…

ditalino da solaPer questo anno le vacanze ho deciso di passarle da sola, di andare in un luogo dove nessuno mi conosce e dove non sono mai stata in modo tale da poter stare sola con i miei pensieri. Ho scelto come meta la Sicilia, un paesino tranquillo sulla costa Mediterranea.

Oggi non ho tanta voglia di andare al mare a prendere il sole, sono un po’ malinconica così ho deciso di uscire a fare due passi a piedi senza una meta … Continua a leggere

Riccardo e la sua banana

figa gocciolanteI miei primi 22 anni erano passati senza troppe emozioni. Una bella ragazza, un fisico atletico, lunghi capelli neri lisci, una pelle molto chiara e la cosa che più di me faceva impazzire gli uomini le mie enormi tettone, una terza molto generosa ed un culetto bello sodo. Ero abbastanza esibizionista e mi faceva sempre piacere ricevere apprezzamenti pesanti o sguardi compiacenti dagli uomini che mi vedevano camminare in strada o seduta al tavolino di un bar a sorseggiare … Continua a leggere

Una serata piccante tra migliori amici

lei che scopa luiErano le 21.30 di una calda notte di giugno ed ero appena arrivata a casa di Andrea. Era il mio migliore amico e non ci vedevamo da due settimane a causa degli esami di maturità ed altri impegni che assorbivano il tempo ad entrambi.

Ero consapevole di essere da sempre al centro di tutte le sue fantasie erotiche perché mi considerava la più bella della scuola in assoluto, apprezzava specialmente il mio culo e le mie tette sode. Capitava spesso, … Continua a leggere

Il lettino dell’osteopata

figa bagnataDa circa un anno stavo andando da un osteopata per un problema alla schiena, fino a quando non ha deciso di ritirarsi per andare in pensione e lasciare il posto a suo figlio. Simone ha una quarantina d’anni, brizzolato, con la carnagione scura e gli occhi verdi.

Fatto sta che da quando avevo iniziato ad andare da lui, prima dell’appuntamento, ero costretta a farmi un ditalino perché ero eccitata e bagnata come una troia, per non dire una vera … Continua a leggere

Il capostazione e la viaggiatrice vogliosa…

Scopata in piediAvevo deciso di fare un biglietto per fuggire lontano, non avevo una meta precisa, volevo solo allontanarmi da tutto e da tutti. Era una mattina di Aprile, ricordo che indossavo una minigonna senza calze, forse un po’ troppo azzardata per il periodo infatti, appena entrata in biglietteria un brivido di freddo scosse il mio corpo ma, sono un’esibizionista e la voglia di mostrare il mio corpo e sentire gli occhi di tutti puntati addosso superava la paura di sentire … Continua a leggere

Una serata tipo in discoteca

figa rasata scopataIl locale era ormai quasi deserto, il dj aveva appena smesso di mettere su la musica ed il buttafuori faceva segno di uscire. Mattya, seduto affianco a me nelle poltroncine, aveva una faccia che la diceva tutta. Riusciva a malapena a tenere gli occhi aperti ed il suo alito puzzava di alcol da morire. Alice era sparita, forse era in bagno a vomitare. Lo stesso Silvia che però, conoscendola, immaginavo fosse nel parcheggio a fare un pompino a qualche sconosciuto. … Continua a leggere