Sesso anale con un vibratore

banner 899 erotico

doppia penetrazioneSono dell’idea che il sesso rende due persone più complici tanto da raggiungere orizzonti sconosciuti dove è l’eccitazione a prendere il sopravvento. A volte la perversione di una coppia può scaturire anche tramite la lettura di racconti erotici e l’immedesimazione mentale con i protagonisti della storia, altre volte dall’uso di sexy toys visti e sentiti nominare e successivamente acquistati per il desiderio perverso di provare qualcosa di nuovo.

Mi chiamo Marisol, sono una di quelle ragazze che non si è mai fatta paranoie in fatto di sesso, come dire una giovane troietta in termini più volgari. Agendo in questo modo, durante una notte di passione sfrenata ho avuto modo di provare qualcosa di nuovo che mi ha fatto raggiungere un orgasmo da brividi, tanto che sento il bisogno di condividere questa fantastica esperienza con qualcuno ecco il motivo per cui ho deciso di pubblicare la mia storia.

Un giorno mi trovavo in casa con Riccardo, il ragazzo con il quale stò uscendo. Fin dai primi giorni della nostra conoscenza è scatta una giusta complicità portandoci a divertirci insieme qualsiasi cosa facessimo ma, da tale discorso era completamente escluso il sesso perché lui era terribilmente timido.

Quella sera per provare a dare una svolta al nostro rapporto gli proposi di vedere insieme un film porno, sperando che riuscisse a favorire l’empatia sessuale tra di noi ed infatti fu proprio così…

Eravamo sul divano di casa mia a guardare una troiona bollente senza pudore che prendeva cazzi in ogni buco, quando mi resi conto che Riky si era eccitato parecchio perché dai pantaloni vedevo il rigonfiamento del suo cazzo duro. Iniziai così a stuzzicarlo… Allungai la mano verso la cassettiera alla mia sinistra e tirai fuori un vibratore e gli confessai che lo avevo comprato alcuni giorni prima e che avevo utilizzato un paio di volte per masturbarmi la figa da dietro e da davanti pensando a lui.

Fu evidente che quello che gli dissi non fece che aumentare la sua eccitazione perché iniziò con la mano a strofinarsi l’uccello da sopra i pantaloni mentre io, lentamente, mi sfilavo la gonna ed il perizoma. Una volta nuda prese in mano il vibratore ed iniziò a strusciarmelo tra le gambe e mano a mano che la mia voglia di cazzo aumentava e la mia figa si bagnava lui iniziò a penetrarmi con quel prezioso giocattolo.

Dopo pochissimi istanti ero già bagnata fradicia e godevo già come una vacca in calore ma lui, erroneamente da quanto avevo pensato fino a quel momento, era un tipo davvero fantasioso così mentre giocava con il vibratore nella mia fica con le dita iniziò a stuzzicarmi il buco del culo.

Entrava dentro con due dita dandomi così la sensazione di una doppia penetrazione, come se la protagonista del porno che stavamo vedendo fossi io.

Preso dal enfasi tirò fuori dita e vibratore per invertirne i ruoli. La sorpresa dapprima mi spiazzò ma, apprezzai la sua fantasia e lo lasciai fare. Più spingeva il vibratore dentro il mio culo più i miei gemiti si trasformavano in grida di piacere. Tutto questo lo mandava in estasi tanto che lui stesso ansimava eccitato più che mai.

In balia dell’eccitazione trovai il modo di allungare una mano e sbottonargli i pantaloni, mentre lui continuava imperterrito a penetrarmi il culo con il vibratore e la figa con le dita. Avvicinai la bocca al suo cazzo ed iniziai a succhiarglielo con tutta la passione che avevo in corpo.

Mi sentivo proprio come una di quelle porcone infuocate che si scopano due o tre uomini alla volta, la sensazione era proprio quella. Mentre pensavo a questo, senza il minimo controllo di me stessa, esplosi in uno squirt pazzesco, tanto che gli schizzi arrivarono sullo schermo della tv mentre imperterrita il continuavo a ciucciare il suo magnifico uccello e la sborra calda che aveva iniziato a sparare nel momento stesso in cui io ero venuta.

Fu un’esperienza sensazionale e solo alcuni momenti dopo riuscimmo a riprendere la visiona del film che per parecchi minuti aveva perso il centro della scena.