Tutto sul fenomeno del cuckoldismo

banner 899 erotico

Cos’è il cuckoldismo?

Tutto sul fenomeno del cuckoldismoQuanto volte vi è capitato di sentir parlare di cuckold? Senza dubbio moltissime volte, specialmente negli ultimi anni ma, tanti tutt’ora di domandano a cosa si riferisca esattamente.

Tale pratica consiste nel fatto che il partner maschile della coppia si ecciti nel vedere sua moglie che consuma un rapporto sessuale con un altro, in sua presenza. Il marito, fidanzato o convivente che sia prova emozioni uniche ed eccitanti nel vedere la compagna che si concede ad un altro uomo.

In parole povere si tratta di un tradimento assistito. L’uomo che abbraccia la filosofia del cuckoldismo non prova sentimenti di gelosia nei confronti della persona che ha un rapporto sessuale con la propria compagna, tutt’altro, prova un senso di assoluta eccitazione che sfoga con la masturbazione proprio negli istanti in cui la partner consuma un rapporto sessuale con il suo amante.

Il cuckold è il soggetto passivo del rapporto e sono sempre più numerose in Italia le persone che si avvicinano a questo fenomeno. Basti vedere quanti racconti sono stati pubblicati in rete nei ultimi tempi.

Qual è l’origine di questo fenomeno?

Questa pratica, che per molti può sembrare recente, in realtà ha origini antichissime, sembra addirittura al VIII secolo AC in Asia.

In quell’epoca a governare l’impero era il Re Candaule, da lui deriva proprio il termine candaulesimo.

Il monarca si vantava della bellezza della sua sposa e questo suscitava scontento alle guardie, tra cui una in particolare Gige. A quest’ultimo venne proposto di vedere la regina completamente nuda ma egli non voleva disonorare il Re e tantomeno la Regina quindi il monarca ebbe l’eccezionale idea di far nascondere la guardia in camera da letto che grazie al buio non permise alla Regina di distinguere la sagoma del marito da quella della guardia.

Non è ben chiaro se i due ebbero o meno un rapporto sessuale ma è noto che la Regina, accortasi dello scambio, fece uccidere il marito proprio per mano della guardia stessa.

Questa fu l’origine di un fenomeno che oggi giorno spopola tra coppie di ogni età.

 

Come funziona questa pratica?

Il cuckoldismo non è altro che un tradimento assecondato. Nella maggior parte dei casi è l’uomo che trae piacere nel vedere la propria donna compiere l’atto sessuale con un altro uomo. Convincere la donna a consumare un rapporto con un altro uomo potrebbe essere un grandissimo problema per molte persone, per questo motivo, solitamente, il partner che osserva permette alla compagna di scegliere il compagno da portare a letto.

Questa condizione favorisce lo sblocco di possibili freni inibitori che potrebbero essere presenti nella mente di chi deve avere il rapporto sessuale.

Come trovare il bull perfetto

Il bull, ovvero l’amante della situazione, può essere trovato con grande facilità su siti internet appositi, dove persone di ogni genere, età o città pubblicano il proprio annuncio.

Un’altra via, spesso più semplice ed eccitante, è quella di coinvolgere un conoscente che abbia un debole per la persona con la quale deve consumare l’atto.

Cosa fa chi osserva

Il cuckold, ovvero la persona che osserva, nella maggior parte dei casi non compie nessun atto. Per lui è come trovarsi di fronte ad un filmato porno.

Il sentire la partner godere e vederla compiere nuove pratiche sessuali potrebbe essere talmente eccitante per il cuckold  a tal punto da spingerlo a masturbarsi fino all’orgasmo.

Il cuckold   non interagisce mai con la coppia durante l’atto sessuale, a meno che non venga chiamato dagli stessi a compiere un ruolo che resta di assoluta sottomissione. Non è infatti un caso che il “cornuto” della situazione dopo il rapporto sessuale pulisca la partner o addirittura assapori gli umori della partner.